Dislessia

Codice e definizione

La dislessia è il disturbo di apprendimento più conosciuto, è indicato nel manuale diagnostico internazionale ICD-10 con il codice F81.0. La caratteristica di questo disturbo è la presenza di una discrepanza tra le competenze cognitive e la performance di lettura che può presentare delle cadute in rapidità o correttezza (lettura con molti errori e/o molto lenta).

Per poter diagnosticare la dislessia sono da considerare alcuni criteri di base:

  • La capacità di lettura deve essere significativamente compromessa, non si tratta di lettura stentata che può trarre giovamento dall’allenamento.
  • Deve trattarsi di un disturbo specifico, non attribuibile ad altre cause.
  • Deve essere evolutiva e non acquisita (ad esempio in seguito a traumi).
  • Non può essere attribuita a fattori esterni.
  • Il disturbo non deve essere ascrivibile ad altre problematiche (problemi della vista o dell’udito).

In un famoso seminario “Come può essere così difficile?” del dott. Richard D. Lavoie si parla del concetto di esclusione: cosa non è un bambino con disturbi specifici di apprendimento, egli spiega: “...su cinque bambini fra quelli che vanno peggio in una classe togliamo quello che ha un deficit qualunque o un preciso ritardo mentale, quello che è colpito da un disturbo affettivo primario, quello che non ha avuto l’opportunità di imparare e quello che ha un disturbo in una modalità sensoriale come la cecità o la sordità. Il bambino che rimane è quello che ha un disturbo dell’apprendimento. Ovvero un bambino che non va bene a scuola, ma ha un sistema sensoriale integro, ha avuto l’opportunità di imparare, non è disturbato e non ha ritardo mentale.”

La diagnosi viene effettuata alla fine del secondo anno di scuola primaria per consentire di terminare quello che è considerato il tempo necessario per acquisire l’abilità di lettura; in modo che abbia avuto, quindi, l’opportunità di imparare.

 

Fonti 

- Raccomandazioni per la pratica clinica - Consensus Conference Istituto Superiore di Sanità 2011
- Le guide Erickson (2013). Dislessia e altri DSA a scuola. Strategie efficaci per gli insegnanti.  Trento. Edizioni Centro studi Erickson. 
- Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento.