“Mio figlio non legge! ” – Amare la lettura

Trovare le risposte dentro ai libri, consigli di lettura.

“Così scoprì la virtù paradossale della lettura, che è quella di astrarci dal mondo per trovargli un senso.”

Pennac “Come un romanzo”

Credo fermamente nelle parole di Pennac: il verbo leggere non sopporta l’imperativo, come il verbo amare o sognare; non per nulla la lettura ha molto a che fare con il sogno e l’amore..

Uno dei miei libri preferiti: “Come un romanzo” di Daniel Pennac risponde perfettamente alle preoccupazioni di quei genitori che lamentano il fatto che i loro figli non leggono; allo stesso tempo rivela l’importanza della lettura per l’educazione e la formazione della persona. Spero sia di ispirazione anche per chi sente la lettura come un obbligo.

Non si legge solo con gli occhi

La particolarità della questione è il fatto che i “miei” ragazzi hanno quasi tutti difficoltà nella lettura. Queste difficoltà, comunque, non generano per forza avversione per la lettura. Il piacere di leggere si trasmette attraverso l’esempio e cercando di eliminare la fatica.

Come eliminare la fatica e trasmettere l’amore per la lettura? Iniziando da piccoli a raccontare storie, a leggere ad alta voce, a lasciare a disposizione libri di tanti tipi; ma anche utilizzando audiolibri, sintesi vocale, video-letture o qualsiasi altro supporto necessario.

Lettura e sogno, il bovarismo

È questo, a grandi linee, il “bovarismo” la soddisfazione immediata ed esclusiva delle nostre sensazioni: l’immaginazione che si dilata, i nervi che vibrano, il cuore che si accende, l’adrenalina che sprizza, l’identificazione che diventa totale e il cervello che prende le lucciole del quotidiano per le lanterne dell’universo romanzesco… È il nostro primo stato di lettori. Delizioso.

Amore e lettura

Amore per la lettura

“Il piacere del libro letto lo teniamo spesso gelosamente segreto. Sia perchè non vi vediamo materia di conversazione, sia perchè prima di poterne dire una parola dobbiamo lasciar fare al tempo la sua splendida opera di distillazione. Questo silenzio è il garante della nostra intimità. Il libro l’abbiamo letto, ma noi ci siamo ancora dentro.”

Amore attraverso la lettura

“All’inizio abbiamo pensato solo al suo piacere. I suoi primi anni ci hanno messo in uno stato di grazie e l’assoluto stupore dinanzi a questa nuova vita ci ha conferito una sorta di genitorialità. Per lui siamo diventati narratori. Dal primo sbocciare in lui del linguaggio abbiamo incominciato a raccontargli delle storie. … eravamo il suo romanziere, il narratore unico grazie al quale ogni sera lui si infilava nel pigiama del sogno prima di scomparire sotto le lenzuola della notte. O meglio, eravamo il Libro. Ricordatevi di quell’intimità così ineguagliabile”

I diritti del lettore secondo Pennac

1) diritto di non leggere
2) diritto di saltare le pagine
3) diritto di non finire un libro
4) diritto di rileggere
5) diritto di leggere qualsiasi cosa
6) diritto al bovarismo
7) diritto di leggere ovunque
8) diritto di spizzicare
9) diritto di leggere a voce alta
10) diritto di tacere

Apprendiamo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Maggiori info alla pagina Privacy policy

Chiudi