GiochiAMO con Dibattito

Giocare con Dibattito della Ludic

Dibattito della Ludic è un gioco che può essere utilizzato per stimolare la dialettica e il pensiero critico, si è invitati a sostenere opinioni insolite, anche contro le proprie convinzioni.

SCHEDA DEL GIOCODIBATTITO – Vince chi convince – LUDIC
Scopo del gioco Convincere gli altri giocatori con le proprie argomentazione ed ottenere la votazione più alta
Numero giocatori Da 3 a 8 giocatori ma si può giocare da soli, per allenare le competenze dialettiche o in 2
Età10-99
Durata20 minuti
Contenuto 42 cartine tesi-antitesi, 1 scheda struttura del discorso, 2 lavagnette, 2 pennarelli cancellabili, regolamento
Avvio della partita Disporre le cartine coperte in più mazzi sul tavolo, mettere al centro la scheda struttura del discorso. La sfida procede tra due giocatori: uno sosterrà la tesi e l’altro l’antitesi della carta scelta. Il round dura 1 minuto, al termine del quale gli altri giocatori voteranno l’argomentazione ritenuta migliore assegnando un punteggio da 1 a 5. Il vincitore sfiderà un altro giocatore.
Funzioni e abilità coinvolte Il dibattito o debate è una strategia didattica molto interessante, promuove la dialettica, la capacità di argomentazione e il pensiero critico. Può essere utilizzato in modo competitivo o formativo.
Per sviluppare la capacità critica e per evitare la banalizzazione durante il gioco è importante l’intervento dell’adulto e la discussione post gioco.
Varianti In genere lo utilizzo con un bambino solo, estraendo a caso le tessere o scegliendole (a seconda del bambino coinvolto) e chiedendo di convincermi della tesi riportata. Si può far scegliere al giocatore le tesi con cui è d’accordo chiedendogli di dimostrare l’opposto. Questo gioco, molto più semplice del debate vero e proprio, può essere utilizzato a scuola per introdurre la metodologia del debate.
Dal punto di vista educativo Utilizzo questo gioco per aiutare i bambini ad abituarsi ad esprimere opinioni e a valutare anche opinioni diverse dalle proprie. Scelgo le tessere in base ai bambini; spesso chi non gradisce esprimere la propria opinione personale si diverte a difendere tesi assurde.
Suggerimenti Per un’analisi dettagliata e completa delle potenzialità del Debate e per trovare proposte da introdurre in classe si può consultare il testo “Il Debate Una metodologia per potenziare le competenze chiave” di L. Cinganotto, E. Mosa e S. Panzavolta edito da Carocci
A noi piaceScegliere le tesi più assurde
Link Regolamento Https://www.ludicfamily.com/it/schede/ludic/IT27521/
Il debate fa parte delle idee del Movimento Avanguardie educative